Comunicazione trimestrale dei dati obbligatoria per tutti i soggetti IVA a partire dal 2017

17. 01. 10
posted by: Trevor S.r.l.
Visite: 1539

Il Decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017 prevede la trasformazione dell’obbligo di trasmissione dei dati sulle fatture attive e passive da annuale a trimestrale e l’introduzione di una comunicazione, sempre trimestrale, dei dati contabili riepilogativi alle operazioni di liquidazione periodica dell’imposta.

Questa disposizione dovrebbe comportare, a regime a partire dal 2019, da un lato, un rilevante incremento di gettito per lo Stato, dall’altro lato maggiori costi di adempimento per i contribuenti, in parte compensati attraverso un apposito credito d’imposta.

L’articolo 4 del citato Decreto prevede che, a partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre del 2017, entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre, ciascun soggetto passivo IVA dovrà trasmettere telematicamente:

- i dati di tutte le fatture emesse nonché di quelle ricevute e registrate ai sensi dell’articolo 25 del D.P.R. n. 633 del 1972, ivi incluse le bollette doganali, nonché i dati delle relative variazioni;
- una comunicazione sintetica dei dati contabili riepilogativi delle operazioni di liquidazione dell’imposta effettuate ai sensi dell’articolo 1, commi 1 e 1 bis del D.P.R. n. 100 del 1998 nonché degli articoli 73, primo comma lettera e), e 74, quarto comma, del D.P.R. n. 633 del 1972.

aevv.pngcamperio.pngcellino.pngconfart-piemonte.png
torna su