Rimborso del credito IVA derivante dalla dichiarazione annuale

16. 01. 22
posted by: Trevor S.r.l.
Visite: 3015

La richiesta a rimborso del credito emergente dalla dichiarazione Iva 2016 per l’anno 2015 – possibile a partire dal 1° febbraio 2016 – è disciplinata dall’articolo 38-bis, D.P.R. 633/1972, che conferma le importanti novità introdotte lo scorso anno dall’articolo 13, D.Lgs. 175/2014 (cosiddetto Decreto Semplificazioni).

Le conferme riguardano:

  • l’innalzamento da 5.164,57 a 15.000 euro dell’ammontare dei rimborsi eseguibili senza prestazione di garanzia e senza altri adempimenti, ad eccezione della mera presentazione della dichiarazione Iva annuale;
  • la possibilità di ottenere i rimborsi di importo superiore a 15.000 euro senza prestazione della garanzia, presentando una dichiarazione annuale o un’istanza trimestrale munita di visto di conformità o sottoscrizione alternativa da parte degli organi di revisione, unitamente ad una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà attestante la sussistenza di determinati requisiti;
  • la previsione della obbligatorietà della garanzia per i rimborsi superiori a 15.000 euro solo nelle ipotesi di specifiche situazioni di rischio.
torna su